LASCIA UNA RECENSIONE!

 

Lascia una Recensione direttamente sulla Nostra scheda Google. Clicca qui

Oppure sul nostro profilo Facebook

La vostra opinione per noi è molto importante. Ci spinge a migliorare sempre di più e a dare sempre più Qualità e Professionalità nel nostro operato. Lasciare una Recensione sui nostri canali Web e Social non è una pura moda del momento: è un modo per sapere che esiste un contatto tra noi ed i nostri clienti abituali o i potenziali futuri clienti, e per sapere se siete soddisfatti del nostro lavoro.

 

 

 

 

 

BONUS CASA

BONUS CASA. Proroga di un anno delle detrazioni fiscali legate alla casa, ovvero bonus ristrutturazione, bonus mobili, ecobonus e bonus verde, e innalzamento a 65 mila euro della soglia dei ricavi (ma con una serie di limiti riguardanti i lavori svolti negli anni precedenti) per accedere al regime forfettario con tassazione al 15% per le Partite Iva.

Queste le maggiori novità su casa e professionisti contenute nella Legge di Bilancio 2019 che ha ottenuto il via libera della Camera e ora passa all’esame del Senato.

Bonus casa 2019: la proroga delle detrazioni

La Legge di Bilancio 2019 prevede la proroga al 31 dicembre 2019 delle detrazioni del 50% previste dal bonus ristrutturazione e dal bonus mobili.

SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS RISTRUTTURAZIONI 

SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS MOBILI

La Manovra 2019, inoltre, proroga al 31 dicembre 2019 l’ecobonus per gli interventi di efficientamento energetico, sia di quelli detraibili al 65% che di quelli per i quali già dal 1° gennaio 2018 l’aliquota è scesa dal 65 al 50% (cioè infissi, schermature solari, caldaie in classe A e caldaie a biomassa).

SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE ALL’ECOBONUS

Il provvedimento conferma per il 2019 anche il bonus verde, cioè la detrazione fiscale dall’Irpef del 36% delle spese sostenute per gli interventi di sistemazione a verde delle aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze e recinzioni, nonché la realizzazione di impianti di irrigazione e pozzi.

SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS VERDE

Partite Iva, come cambia il regime forfetario 2019

L’accesso al regime forfetario, come lo conosciamo oggi, è normato dalla Legge di Stabilità per il 2015 (Legge 190/2014) che esclude dalla tassazione agevolata i soggetti che nell’anno precedente hanno percepito redditi oltre 30mila euro.

Il disegno di legge di Bilancio per il 2019 amplia la platea dei professionistiche potranno avvalersi del regime forfetario con tassazione al 15%, includendo anche coloro i quali nell’anno precedente hanno conseguito ricavi o percepito compensi fino a 65mila euro.

Si tratta di un tetto unico, valido per tutte le attività, mentre con la normativa ad oggi vigente le soglie sono differenziate in base al codice ATECO.

Il provvedimento, però, impone delle condizioni a chi vuole accedere al nuovo regime forfettario: sono escluse le persone fisiche che esercitano la propria attività prevalentemente nei confronti dei datori con i quali abbiano rapporti di lavoro esistenti o li abbiano avuti nei due precedenti periodi d’imposta.

A partire dal 2020 ci sarà una nuova estensione della platea dei beneficiari: il forfettario sarà esteso anche a chi guadagna fino a 100 mila euro; in questo caso, però, l’aliquota sarà al 20%. 

Fonte: www.edilportale.com

RicaricAMI – Nuovo sistema di Localizzazione dell’Economia

RicaricAmi

 

Il Centro Tecnico Cresto aderisce a RicaricAmi…uno strumento nuovo ed alternativo che permette soprattutto di godere di VANTAGGI!

Un nuovo Sistema di Localizzazione dell’Economia.
E’ un Sistema Semplice, Conveniente e alla portata di Tutti  per Contribuire Attivamente alla Rinascita del Nostro Territorio

Potete avere la nostra tessera e utilizzarla nelle attività del territorio che aderiscono al progetto.
Ci saranno vantaggi per TUTTI: accumulare Ami (1 Ami = 1 Euro) da poter riutilizzare negli acquisti di tutti i giorni. Oppure conservare per  spese più importanti.
Parallelamente, anche le Attività  accumulano Ami e possono decidere di impostare degli sconti vantaggiosi per i clienti che presentano la tessera RicaricAmi.

Per avere la nostra tessera RicaricAmi…passate a trovarci.

Centro Tecnico Cresto
Via Aosta 81/d Montalto Dora
o per info: 0125.651672

 

ANTINTRUSIONE – Sistemi sottopavimento

 

Un sistema di rivelazione delle intrusioni per pavimenti esterni. Unico nel suo genere, impiega speciali sensori di pressione che rilevano il movimento o la permanenza di una persona sull’ area protetta. Inglobati nel massetto in cemento, e compatibili con svariati tipi di pavimentazione, i sensori risultano completamente invisibili.

Protegge con discrezione tutte le aree antistanti agli accessi di un’abitazione, segnalando l’intrusione prima ancora che il malintenzionato penetri all’interno dell’edificio protetto. Essendo completamente invisibile, questo tipo di protezione non interferisce in alcun modo con l’estetica e gli elementi architettonici del luogo in cui viene installata. Tale caratteristica è importante non solo in ambito residenziale, ma anche in musei, gallerie d’arte e siti archeologici o di valore storico.

Il sistema non è influenzato dagli agenti atmosferici e vanta un’elevata tolleranza ai disturbi ambientali in genere. I suoi sensori non richiedono alcun tipo di manutenzione periodica e possiedono una vita d’esercizio virtualmente illimitata, tanto è vero che sono accompagnati da una garanzia di ben 20 anni.

Per leggere l’articolo intero clicca qui.

Fonte: www.deasecurity.com

Impianti elettrici specifici per disabilità

Impianti elettrici a servizio di unità immobiliari in cui risiedono persone con disabilità o specifiche necessità vanno realizzati in modo da essere idonei ai loro fruitori.

Specifica Tecnica CEI 64-21 per persone con disabilità o specifica necessità

Il CEI ha pubblicato la Specifica Tecnica CEI 64-21 – “Ambienti residenziali: impianti adeguati all’ utilizzo da parte di persone con disabilità o specifica necessità” con lo scopo di fornire prescrizioni da applicare agli impianti elettrici di unità immobiliari a uso residenziale utilizzati da persone con disabilità o con necessità specifiche” (denominate nel seguito PNA) nei casi in cui vengano espressamente richieste dal committente (nota 1).

Per maggiori specifiche clicca qui

Fonte: www.elettronews.com

 

 

VIDEOSORVEGLIANZA E PRIVACY – Attestati

Temi molto trattati in questo periodo.

Tra le principali novità introdotte dal regolamento UE 2016/679:

  • principio dell’ accountability (Responsabilizzare il titolare di un trattamento dati che decide delle misure operative e tecniche che riterrà opportune, efficaci e dunque adeguate per salvaguardare i dati che tratta)
  • protezione dei dati fin dalla progettazione dell’ impianto di videosorveglianza
  • valutazione dell’ impatto sulla protezione dei dati personali

Questi solo alcuni dei punti da affrontare quando si parla di questo argomento.

L’ utilizzo di un sistema di videosorveglianza comporta trattamento di dati personali  se consente identificazione delle persone.

La natura dei sistemi di videosorveglianza deve essere valutata in base all’ ambiente in cui vengono installati: privato o in una struttura pubblica, o in un’ azienda.

Il Centro Tecnico Cresto possiede attestati di aggiornamento in merito al tema di videosorveglianza e privacy.

La professionalità è importante.

 

AUTOMAZIONI CONNESSE PER CANCELLI SCORREVOLI

Automazioni

 

Automazioni CONNESSE per cancelli scorrevoli

Soluzione ideale per cancelli scorrevoli residenziali e condominiali, connessi

Alcune delle caratteristiche principali di queste Automazioni:

*Portata fino a 1000 kg
*4 motorizzazioni, tutte con controllo a encoder disponibili anche nella versione Rapida ed Alta.
*Le versioni 400 e 600 kg permettono di rispettare le Norme vigenti in merito alle forze d’impatto
*Possibilità di funzionamento in emergenza in caso di blackout.
*Autodiagnosi dei dispositivi di sicurezza sia filari che wireless
*Predisposizione per i finecorsa magnetici e riscaldatore per le condizioni climatiche più critiche

 

Con le Automazioni CAME ogni cancello a battente o passaggio pedonale trova il motore più adatto. Anche dove la chiusura è già esistente o mancano le opportune predisposizioni. Semplicità d’uso (il telecomando sarà il tuo smartphone), affidabilità e massima personalizzazione nelle forme e nei colori del miglior design italiano.

 

TELECAMERE a 360°

Telecamere Fisheye

 

Telecamere FISHEYE  NETWORK CAMERA FISSA

Le telecamere per la videosorveglianza…a 360°!

Le telecamere FISHEYE permettono di avere una visione completa della tua casa. Ogni stanza può essere controllata completamente dall’ alto. Possono essere utilizzate soprattutto se ci sono ambienti più grandi, con un solo apparecchio si può coprire tutto il perimetro di una stanza.
Le immagini prodotte da questo tipo di telecamere  vengono poi proiettate e visualizzate in verticale per permettere il controllo reale degli ambienti.

Noi utilizziamo la tecnologia di Uniview: telecamere per la videosorveglianza a 4MP (megapixel)

Meglio cercare le soluzioni migliori per la propria SICUREZZA!

Per maggiori informazioni potete contattarci:
0125651672
info@centrotecnicocresto.it

 

 

VIDEOSORVEGLIANZA e il nuovo Regolamento Europeo (GDPR)

Videosorveglianza

 

L’installazione di un impianto di Videosorveglianza nel cortile di casa può essere considerato di tipo “personale” e non soggetto al GDPR?

In generale, l’installazione di un impianto di videosorveglianza in un’area condominiale è soggetta all’ autorizzazione dell’assemblea e alla disciplina posta a tutela dei da- ti personali (il nuovo Regolamento Europeo 679/2016, il D.Lgs. 196/2003, per quanto ancora applicabile, e il provvedimento generale sulla videosorveglianza del Garante italia- no dell’8 aprile 2010).

Vi sono tuttavia casi in cui il Garante ha escluso l’applicazione della normativa appena richiamata. Tali casi riguardano quelle installazioni poste esclusivamente a tutela del patrimonio e dell’incolumità del titolare del trattamento, in assenza di riprese che coinvolgano altre persone. Con il provvedimento del 5 maggio 2016 (doc. web n. 5166346), l’Autorità ha ritenuto esclusa, dal campo di applicazione del proprio provvedimento e della disciplina generale sul trattamento dei dati personali, la situazione di un impianto installato con caratteristiche tali da non interferire con la vita di altre persone, pur in presenza di tre tele- camere esposte sulla pubblica via.

La contestazione mossa dal ricorrente riguardava (tra le altre) la presunta registrazione di immagini estranee alle aree di stretta pertinenza del proprietario dell’immobile e delle apparecchiature, mentre quest’ultimo ha fornito prova dell’inquadra- tura limitata ai propri spazi, senza alcun trattamento di dati di terzi. Il Garante ha quindi affermato che tale situazione “… fuoriesce dall’ ambito di applicazione del Codice per effetto di quanto espressamente previsto dall’ art. 5, comma 3, dello stesso Co- dice e in conformità, peraltro, con le indicazioni fornite dall’ Autorità nel Provvedimento generale sulla videosorveglianza dell’8 aprile 2010”.

Sarebbe necessario verificare quali caratteristiche ha l’impianto oggetto del quesito e valutare se può rientra- re nell’ ambito di applicazione di tale provvedimento

Per info maggiori clicca qui

Fonte

 

PORTONI SEZIONALI HORMANN: Promozione

Portoni Sezionali LPU 42
Portoni Sezionali Promozione

 

PORTONI SEZIONALI Hormann

Lo scorso 10 Settembre è partita  una vantaggiosa campagna promozionale su uno dei portoni Hörmann più apprezzati dai clienti: il sezionale LPU 42.

Per 80 giorni, fino al prossimo 28 novembre, i Portoni Sezionali da garage saranno proposti in Italia con uno speciale sconto dell’8%.

Realizzati in acciaio a doppia parete coibentata e dotati di elementi con uno spessore di 42 mm, si contraddistinguono per l’apertura verticale e lo scorrimento a soffitto che consente il massimo utilizzo dello spazio all’interno del garage e nella zona antistante l’ingresso.

I portoni sezionali si aprono verticalmente scorrendo verso l’alto e vengono a posizionarsi parallelamente al tetto del garage, risparmiando spazio. Grazie a questo principio costruttivo offrono massimo spazio sia all’interno che all’esterno del garage.

Sono omologati e certificati secondo gli elevati requisiti di sicurezza della norma europea 13241-1. Verificate con noi se il vostro vecchio portone da garage soddisfa le attuali norme di sicurezza europee.

A voi la scelta tra i portoni LTE monoparete, ideali per i garage indipendenti che non richiedono una coibentazione termica, e i portoni LPU (IN PROMOZIONE) a doppia parete coibentati, che assicurano anche maggiore stabilità e silenziosità. E se l’estetica della vostra casa è caratterizzata dal legno, i portoni Hörmann con riempimento in legno massiccio del tipo LTH saranno sicuramente la scelta migliore.

Per maggiori informazioni  clicca qui

 

Contattaci per ricevere informazioni  o per richiedere un preventivo gratuito.
Tel.: 0125651672
Mail: info@centrotecnicocresto.it