LASCIA UNA RECENSIONE!

 

Lascia una Recensione direttamente sulla Nostra scheda Google. Clicca qui

Oppure sul nostro profilo Facebook

La vostra opinione per noi è molto importante. Ci spinge a migliorare sempre di più e a dare sempre più Qualità e Professionalità nel nostro operato. Lasciare una Recensione sui nostri canali Web e Social non è una pura moda del momento: è un modo per sapere che esiste un contatto tra noi ed i nostri clienti abituali o i potenziali futuri clienti, e per sapere se siete soddisfatti del nostro lavoro.

 

 

 

 

 

CASA PASSIVA

Una  CASA PASSIVA si realizza interamente con la DOMOTICA.

Benessere termico di chi ci abita, senza sfruttare fonti energetiche di riscaldamento alternative grazie al sistema domotico, antintrusione e di videocitofonia di Came.

Vengono seguiti i criteri di edilizia eco-sotenibile.

sistema domotico CameLa casa è priva di sistemi di riscaldamento: la somma degli apporti di calore provenienti dal sole trasmessi dalle finestre e aggiunti a quelli generati dagli elettrodomestici, compensano le perdite dell’involucro durante la stagione fredda.

Inoltre, dispone di un impianto di ventilazione che garantisce un ricircolo costante dell’aria, e di una pompa di calore che immette aria calda nella ventilazione in inverno e aria fresca in estate. Un impianto fotovoltaicogenera l’energia elettrica e l’acqua calda.

Tra le richieste, la gestione degli impianti da un unico sistema: dalla videocitofonia alle tapparelle, dalle aperture all’impianto TVCC, dalle luci a LED dimmerabili fino al controllo carichi.

Per rispondere alle esigenze di massimo comfort e benessere è stato installato CAME Domotic 3.0, una soluzione d’avanguardia, completa, integrata, modulare, e su misura perché consente ai proprietari di scegliere quali funzionalità domotiche implementare e quali eventualmente aggiungere anche a distanza di tempo.

Grazie alla tecnologia CAME Connect è possibile gestire tutte le automazioni nella casa da remoto: basta collegarsi in Cloud attraverso smartphone e tablet.

Anche la casa passiva richiede un elevato numero di utenze elettriche che rischiano di generare fenomeni di black-out, perché la richiesta di energia è spesso superiore a quella generata dall’impianto fotovoltaico e può portare a un sovraccarico del sistema.

Per risolvere questa problematica, sono stati installati i moduli di controllo energia di CAME Domotic 3.0 provvedono a scollegare i carichi elettrici meno importanti e a ricollegarli in un secondo momento (ovviamente in basa a priorità stabilite).

Il sistema, inoltre è dotato di terminale touch screen che permette di visualizzare il consumo attuale e storico dei carichi elettrici controllati e la lettura dell’energia prodotta e consumata dall’impianto fotovoltaico. Utilizzando due toroidi, collegati uno a valle del contatore e uno all’uscita dei pannelli, è possibile leggere il valore dell’energia prodotta, consumata e la risultante dei due valori.

Per una maggiore sicurezza di beni e persone, la casa passiva è dotata di un sistema antintrusione CAME, un sistema di videosorveglianza composto da monitor, telecamere e videoregistratori digitali e un sistema videocitofonico costituito da un posto esterno Thangram e un videocitofono vivavoce FUTURA IP a colori, con display LCD da 7’’.

Fonte: www.elettricomagazine.it

Guarda il  Video Casa Passiva

Impianti elettrici specifici per disabilità

Impianti elettrici a servizio di unità immobiliari in cui risiedono persone con disabilità o specifiche necessità vanno realizzati in modo da essere idonei ai loro fruitori.

Specifica Tecnica CEI 64-21 per persone con disabilità o specifica necessità

Il CEI ha pubblicato la Specifica Tecnica CEI 64-21 – “Ambienti residenziali: impianti adeguati all’ utilizzo da parte di persone con disabilità o specifica necessità” con lo scopo di fornire prescrizioni da applicare agli impianti elettrici di unità immobiliari a uso residenziale utilizzati da persone con disabilità o con necessità specifiche” (denominate nel seguito PNA) nei casi in cui vengano espressamente richieste dal committente (nota 1).

Per maggiori specifiche clicca qui

Fonte: www.elettronews.com

 

 

TELECAMERE a 360°

Telecamere Fisheye

 

Telecamere FISHEYE  NETWORK CAMERA FISSA

Le telecamere per la videosorveglianza…a 360°!

Le telecamere FISHEYE permettono di avere una visione completa della tua casa. Ogni stanza può essere controllata completamente dall’ alto. Possono essere utilizzate soprattutto se ci sono ambienti più grandi, con un solo apparecchio si può coprire tutto il perimetro di una stanza.
Le immagini prodotte da questo tipo di telecamere  vengono poi proiettate e visualizzate in verticale per permettere il controllo reale degli ambienti.

Noi utilizziamo la tecnologia di Uniview: telecamere per la videosorveglianza a 4MP (megapixel)

Meglio cercare le soluzioni migliori per la propria SICUREZZA!

Per maggiori informazioni potete contattarci:
0125651672
info@centrotecnicocresto.it

 

 

VIDEOSORVEGLIANZA e il nuovo Regolamento Europeo (GDPR)

Videosorveglianza

 

L’installazione di un impianto di Videosorveglianza nel cortile di casa può essere considerato di tipo “personale” e non soggetto al GDPR?

In generale, l’installazione di un impianto di videosorveglianza in un’area condominiale è soggetta all’ autorizzazione dell’assemblea e alla disciplina posta a tutela dei da- ti personali (il nuovo Regolamento Europeo 679/2016, il D.Lgs. 196/2003, per quanto ancora applicabile, e il provvedimento generale sulla videosorveglianza del Garante italia- no dell’8 aprile 2010).

Vi sono tuttavia casi in cui il Garante ha escluso l’applicazione della normativa appena richiamata. Tali casi riguardano quelle installazioni poste esclusivamente a tutela del patrimonio e dell’incolumità del titolare del trattamento, in assenza di riprese che coinvolgano altre persone. Con il provvedimento del 5 maggio 2016 (doc. web n. 5166346), l’Autorità ha ritenuto esclusa, dal campo di applicazione del proprio provvedimento e della disciplina generale sul trattamento dei dati personali, la situazione di un impianto installato con caratteristiche tali da non interferire con la vita di altre persone, pur in presenza di tre tele- camere esposte sulla pubblica via.

La contestazione mossa dal ricorrente riguardava (tra le altre) la presunta registrazione di immagini estranee alle aree di stretta pertinenza del proprietario dell’immobile e delle apparecchiature, mentre quest’ultimo ha fornito prova dell’inquadra- tura limitata ai propri spazi, senza alcun trattamento di dati di terzi. Il Garante ha quindi affermato che tale situazione “… fuoriesce dall’ ambito di applicazione del Codice per effetto di quanto espressamente previsto dall’ art. 5, comma 3, dello stesso Co- dice e in conformità, peraltro, con le indicazioni fornite dall’ Autorità nel Provvedimento generale sulla videosorveglianza dell’8 aprile 2010”.

Sarebbe necessario verificare quali caratteristiche ha l’impianto oggetto del quesito e valutare se può rientra- re nell’ ambito di applicazione di tale provvedimento

Per info maggiori clicca qui

Fonte

 

DISSUASORI HORMANN: sistemi di controllo degli accessi

DISSUASORI Hormann

Strutture ricettive, ingressi aziendali, aree dedicate ad eventi, luoghi pubblici: indipendentemente dall’ ambito e dall’ esigenza di protezione, con le nostre soluzioni possiamo essere il Vostro partner d’eccellenza per i sistemi di controllo degli accessi.

Grazie all’ ampia gamma di funzionalità che li contraddistingue, i nostri dissuasori offrono road blocker, barriere motorizzate a movimento verticale e tyre killer. All’ occorrenza, siamo in grado di proporVi soluzioni di controllo complete, in grado di soddisfare le Vostre esigenze di sicurezza.

Le soluzioni: Dissuasori automatici, dissuasori semiautomatici, fissi e amovibili.

Funzione rapida per situazioni di emergenza che attiva i sistemi in soli 1,5 secondi.

Centro Tecnico Cresto, rivenditore autorizzato Hörmann, offre un servizio di consulenza e installazione in materia di sicurezza ad Ivrea  e  Aosta (e zone limitrofe).

Professionisti nel settore dal 1984.

 

Contattaci per ricevere informazioni  o per richiedere un preventivo gratuito.
Tel.: 0125651672
Mail: info@centrotecnicocresto.it

MOTORIZZAZIONE PORTE INTERNE HORMANN

 

MOTORIZZAZIONE PORTE INTERNE Senza barriere.
Aprire e chiudere automaticamente le porte interne in legno o acciaio con un telecomando o un pulsante. Sia per chi ha difficoltà motorie o per chi semplicemente cerca comodità.
La motorizzazione Hormann per porte interne è stata giudicata unica e di buona qualità.

La motorizzazione PortaMatic Hormann è caratterizzata non solo da numerose funzioni e possibilità di regolazione, ma anche da un consumo di corrente minimo.

Inoltre la PortaMatic è fino al 25% più conveniente di altre motorizzazioni per porte comparabili.

La PortaMatic è stata testata dalla società tedesca Deutsche Gesellschaft für Gerontotechnik (GGT) che finora l’ha giudicata unica e di buona qualità. Perciò soddisfa le aspettative della generazione over 50 per quel che riguarda comfort, qualità ed estetica.

Motorizzazione e libertà di movimento.

Per info: 0125651672
info@centrotecnicocresto.it
https://www.centrotecnicocresto.it/

 

Portoni Sezionali Hörmann: perchè sceglierli?

I portoni sezionali  si aprono verticalmente scorrendo verso l’alto e vengono a posizionarsi parallelamente al tetto del garage, risparmiando spazio.

Grazie a questo principio costruttivo offrono massimo spazio sia all’interno che all’esterno del garage.

I portoni sezionali da garage si adattano a ogni apertura e offrono fino a 14 cm di larghezza di passaggio in più rispetto ai portoni basculanti. Inoltre vantano una perfetta tenuta perimetrale grazie alle guarnizioni ad elasticità permanente resistenti agli agenti atmosferici.

I portoni sezionali da garage sono omologati e certificati secondo gli elevati requisiti di sicurezza della norma europea 13241-1.

Hörmann è sinonimo di qualità.

Il Centro Tecnico Cresto è rivenditore autorizzato  Hörmann per Ivrea e Aosta

 

Contattaci per ricevere informazioni sulle nuove offerte o per richiedere un preventivo gratuito.
Tel.: 0125651672
Mail: info@centrotecnicocresto.it

 

 

Termoregolazione e Promozione cronotermostati touch screen

 

Ci stiamo avvicinando lentamente alla stagione più fredda.  Approfittate della promozione Came sui Cronotermostati Touch Screen per
rinnovare  il vostro impianto e realizzare un sistema all’avanguardia e connesso! La termoregolazione permette di vivere al meglio in ogni ambiente della propria abitazione.

Scarica  anche l’APP THERMO  che grazie all’innovativa interfaccia grafica permette all’ utente di gestire in modo semplice e intuitivo le funzionalità base del cronotermostato:

• Funzionamento manuale
• Funzionamento automatico
• Programma Jolly

GEOLOCALIZZAZIONE, REPORT DEI CONSUMI, REPORT DEI CONSUMI, APPRENDIMENTO DELLE ABITUDINI, TERMOREGOLAZIONE

 

Contattaci per ricevere informazioni sulle nuove offerte o per richiedere un preventivo gratuito.
Tel.: 0125651672
Mail: info@centrotecnicocresto.it

 

 

 

INCENTIVI PER I SISTEMI DI ACCUMULO

 

Chi acquista un impianto fotovoltaico può usufruire delle detrazioni fiscali 2018 e vedersi rimborsato il 50% di quello che spende per l’acquisto e l’installazione dei pannelli e dell’inverter e dei sistemi di accumulo

L’Agenzia delle Entrate ha confermato che la detrazione fiscale del 50% è applicabile anche sui sistemi di accumulo installati su impianti fotovoltaici già esistenti.

La circolare 7/E/2018 afferma che “L’installazione del sistema di accumulo su un impianto (n.d.r. fotovoltaico) dà diritto alla detrazione sia nel caso in cui tale installazione sia contestuale che successiva a quella dell’impianto fotovoltaico, configurandosi, in dette ipotesi, il sistema di accumulo come un elemento funzionalmente collegato all’impianto fotovoltaico stesso”.

I costi delle opere finalizzate al contenimento acustico, anche se corrispondenti ad interventi di manutenzione ordinaria, sono ammissibili alla detrazione per la singola unità immobiliare a condizione che la scheda prodotto del costruttore certifichi l’ottenimento dei parametri fissati dalla legge n. 447 del 1995 (Circolare 11.05.1998 n. 121, paragrafo 4).
Lavori, su singole unità immobiliari e su parti comuni, finalizzati al conseguimento di risparmi energetici con particolare riguardo
all’ installazione di impianti basati sull’ impiego delle fonti rinnovabili di energia.
Le tipologie di opere ammesse ai benefici fiscali sono quelle previste dall’art. 1 del decreto del Ministro dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato del 15 febbraio 1992.

Tali opere possono essere realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette, acquisendo idonea documentazione (come, ad esempio, la scheda tecnica del produttore) attestante il conseguimento di risparmi energetici in applicazione della normativa vigente in materia (Circolare24.02.199b 8 n. 57, punto 3.4).

Rientra tra i lavori agevolabili, per esempio, l’installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica, in quanto basato sull’impiego della fonte solare e, quindi, sull’impiego di fonti rinnovabili di energia. Per usufruire della detrazione è comunque necessario che l’impianto sia installato per far fronte ai bisogni energetici dell’abitazione (cioè per usi domestici, di illuminazione, alimentazione di apparecchi elettrici, ecc.) e, quindi, che lo stesso sia posto direttamente al servizio dell’abitazione.
Per tali interventi, la detrazione:
– è cumulabile con il meccanismo dello scambio sul posto e del ritiro dedicato a condizione che
l’impianto installato sia posto direttamente al servizio dell’abitazione;
– non è cumulabile con la tariffa incentivante ( art. 9, comma 4, del DI 19 febbraio 2007 e Circolare 19.07.2007 n. 46, paragrafo 5);
– è comunque esclusa qualora la cessione dell’energia prodotta in eccesso configuri esercizio di attività commerciale come, ad esempio, nell’ ipotesi di impianto con potenza superiore a 20 kw e di impianto con potenza non superiore a 20 kw che non sia posto a servizio dell’abitazione (Risoluzione 2.04.2013 n. 22).
L’installazione del sistema di accumulo su un impianto dà diritto alla detrazione sia nel caso in cui tale installazione sia contestuale che successiva a quella dell’impianto fotovoltaico, configurandosi, in dette ipotesi, il sistema di accumulo come un elemento funzionalmente collegato all’ impianto fotovoltaico stesso.
Rientrano tra le spese agevolabili anche quelle sostenute per i sistemi di termo regolazione e contabilizzazione del consumo individuale del calore, in quanto finalizzati al conseguimento del risparmio energetico, installati senza che sia sostituito, integralmente o parzialmente, l’impianto di climatizzazione invernale ovvero nel caso in cui quest’ultimo sia sostituito con un impianto che non
presenti le caratteristiche tecniche richieste ai fini della detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica di cui all’art. 1, comma 347, della legge . n. 296 del 2006 (Circolare 6.05.2016, n. 18, risposta 3.1).